Saturday, December 12, 2015

Si è svolto nell'auditorium della nuova Chiesa di Scientology di Milano l'annuale concerto in favore dei diritti umani

Inaugurata lo scorso 31 ottobre, la sede Milanese della Chiesa di Scientology, ha ospitato un concerto che ha registrato il tutto esaurito

Venerdi 11 dicembre, la Chiesa di Scientology di Milano ha ospitato l’Associazione per i Diritti Umani e laTolleranza onlus ‎con cui organizza lannuale concerto di beneficenza in favore dei diritti umani. Nel corso della serata sono state presentate le attività svolte durante il 2015 e quelle destinate al prossimo futuro nell'ambito dei progetti United for Africa e United for Tibet. Il ricavato del concerto è stato devoluto per la costruzione delle prossime scuole in Africa e per il sostegno della causa tibetana.


Il progetto United for Africa ha l'obiettivo di garantire un futuro al continente africano, portando aiuti concreti. Il Progetto si prefigge di costruire scuole per garantire il diritto all'istruzione - diritto fondamentale indispensabile per la costruzione di un futuro consapevole - e di offrire anche altri aiuti quali la fornitura di materiale didattico e beni di prima necessità. Lo spirito è quello di contribuire a che queste popolazioni raggiungano una condizione di autososufficienza e di continua creazione autonoma del loro futuro. 

United For Tibet sostiene la causa tibetana e si adopera alacremente per garantire che i fondamentali diritti della Dichiarazione Universale siano resi disponibili al popolo tibetano e rispettati.


Protagonista del concerto è stata la OverSea Orchestra, che ha contribuito a rendere la serata molto piacevole ed emozionante. L'orchestra, grazie ai suoi 20 elementi, si è ormai da tempo imposta all'attenzione del pubblico per il suo particolare repertorio rock, dai Beatles ad Elton John ad Alan Parson fino ad arrivare ai brani più suggestivi di Sting, Prince e altri interpreti del panorama internazionale, il tutto rivisitato e corretto in chiave classica.
Numerosi gli ospiti illustri, esponenti del mondo dell'arte, dello spettacolo, della diplomazia, delle amministrazioni locali e nazionali e del sociale.Illustri ospiti sono intervenuti per portare la propria testimonianza e per esprimere il proprio   sostegno ai progetti della Chiesa di Scientology e dell’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza onlus.