Tuesday, November 24, 2015

LE CHIESE DI SCIENTOLOGY CELEBRANO LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELL’INFANZIA




Da Milano a Roma, da Padova a Cagliari, da Brescia a Pordenone sono i percorsi ideali lungo i quali le rispettive comunità di Scientology hanno celebrato la Giornata Mondiale dell’Infanzia.


Il 20 novembre è la data voluta dall’ONU, nel 1989, per ricordare l’adozione della Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, poi ratificata da 190 nazioni, Italia inclusa.



“I terribili fatti successi a Parigi ci ricordano che il terrorismo si avvale anche degli adolescenti per compiere atti estremi e in alcuni casi si sacrificano bambini per mandarli su terreni minati così da rendere sicuro il transito ai militari” ha detto Luigi Brambani dell’Ufficio Affari Pubblici della Chiesa Nazionale di Scientology  d’Italia. “Ma rimanendo nel nostro paese, dobbiamo ricordare anche il tristissimo fenomeno dei minori sottratti ai loro genitori per motivi che non sempre sono plausibili.”

 
La Chiesa di Scientology, ispirandosi alle scoperte di L. Ron Hubbard, ha messo in atto una vasta campagna in favore dei diritti umani sin dalla sua nascita.
A Milano la Giornata dell’Infanzia è stata celebrata nell'ambito di un convegno dedicato alle Missioni della Chiesa di Scientology, i cui rappresentati si sono riuniti per pianificare le varie attività di miglioramento delle proprie aree. Come simbolo della celebrazione è stata scelta la tradizionale Colomba della Pace, che per l'occasione è stata rappresentata con una serie di candele accese.

Per l'occasione è stato sostenuto il progetto Scuola Sicura dell' Associazione Culturale Afriaca, grazie al quale si può offrire aiuto a quei bambini togolesi che non hanno le capacità materiali ed economiche per poter iniziare o proseguire gli studi. Il contributo che permette di far studiare un bambino per un intero anno è davvero facile, per sapere come fare cliccare:  Progetto sostegno scolastico a distanza in Togo.