Monday, January 23, 2017

CERIMONIA DI CONFERIMENTO DEL NOME SOLIDALE

Alla Chiesa di Scientology di Milano si è tenuta una Cerimonia di Conferimento del Nome con bomboniere solidali in favore del progetto United for Africa che nasce con lo scopo di garantire un futuro al continente africano portando aiuti concreti. Il Progetto si prefigge di costruire scuole per garantire il diritto all’istruzione, un diritto fondamentale indispensabile per la costruzione di un futuro, e di dare anche altri aiuti necessari come quello di fornire materiale e strutture sanitarie per assicurare il diritto alla vita. Lo spirito è quello di contribuire a mettere questi popoli in condizione di diventare autosufficienti e potersi costruire e mantenere un futuro con le proprie mani.  
 
“UNITED for Africa” nasce e viene attuato dal Dipartimento Diritti Umani della Chiesa di Scientology e dall'Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza onlus. Viene lanciato con un concerto di beneficenza nel dicembre 2006 al Teatro Dal Verme di Milano, in celebrazione dell’anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, riscontrando subito un grande successo.

Nel frattempo si sono susseguite attività di raccolta di beni di prima necessità, come richiesto dagli abitanti dei villaggi più sperduti, che sono stati visitati per verifi carne le condizioni. La consegna di tali beni è iniziata, sempre effettuata in prima persona, nel dicembre 2007 ed oggi conta decine di "villaggi adottati".  Le iniziative e gli eventi tenuti sino ad oggi hanno visto la partecipazione di rappresentati di governo, politici, leader religiosi, insegnanti, educatori, studenti , genitori, manager, oltre che straordinari artisti di ogni genere, UNITED, UNITI appunto, oltre ogni barriera di razza, colore, credo ed etnia, in uno scopo comune benefi co perché “I diritti umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico”, come recita l’emblematica citazione dell’umanitario L. Ron Hubbard, scelta come motto per il progetto.

Tuesday, January 10, 2017

CONSAPEVOLEZZA SUI DIRITTI UMANI

LA PRINCIPALE, tra le CREDENZE DI SCIENTOLOGY è la CONVINZIONE che ogni INDIVIDUO abbia determinati DIRITTI INALIENABILI

 
Fin dalle sue prime ricerche sulla mente e sullo spirito umano l’autore, umanitario e Fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, mise l’accento sul fatto che libertà e miglioramento spirituale sono mete irraggiungibili per coloro ai quali vengono negati i diritti umani più fondamentali.

Per questa ragione egli scrisse il Codice di uno Scientologist, invitando tutti i fedeli della religione ad impegnarsi nel “sostenere sforzi davvero umanitari nel campo dei diritti dell’Uomo”. Quel codice pose le basi per quello che divenne in seguito un movimento internazionale di sostenitori dei diritti umani di tutte le persone, senza distinzione di ceto sociale, appartenenza etnica o religiosa. 

Oggi, Scientologist presenti in cinque continenti collaborano con enti governativi e organizzazioni non governative per generare una consapevolezza su vasta scala della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, promulgata dalle Nazioni Unite nel 1948, il più importante documento al mondo sui diritti umani, e fare in modo che sia messo in uso.
Diamo il benvenuto a tutti coloro che, condividendo l’obiettivo di un mondo in cui i diritti umani siano una realtà quotidiana per tutti, vogliano partecipare.

 

Monday, January 02, 2017

UNITED FOR HUMAN RIGHTS 2016 A MILANO


Musica e solidarietà al 
Teatro Auditorium di Milano 
 

Milano, dicembre 2016 giornata internazionale dei diritti umani. Ennesimo successo e larga partecipazione di pubblico per l’ormai tradizionale concerto di beneficenza “UNITED FOR HUMAN RIGHTS 2016” presentato dall’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza Onlus con il Dipartimento dei Diritti Umani della Chiesa di Scientology.

La cornice scelta per ospitare “UNITED FOR HUMAN RIGHTS 2016” è stata il Teatro Auditorium, uno dei principali poli culturali della città di Milano, “casa della musica” dell’Orchestra Sinfonica e Coro di Milano Giuseppe Verdi.

Davanti a una platea gremita di amici, sostenitori e illustri ospiti, “UNITED FOR HUMAN RIGHTS 2016” ha portato sul palco 

dell’Auditorium le più recenti conquiste sul fronte della tolleranza e della pace universale per onorare il 68esimo anniversario della nascita della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, di cui la Onlus, da oltre 10 anni, diffonde il contenuto e i principi attraverso le molteplici e articolate attività benefiche svolte dai suoi volontari su tutto il territorio nazionale, e non solo.

Straordinarie le esibizioni dei Missing Chords, sottolineate dagli applausi del pubblico presente, e intervallate dalla frizzante comicità di Peppe e Ciccio, “domati” con grande maestria dalla splendida padrona di casa, Ada Touré. Come ogni anno gli artisti hanno sostenuto, attraverso il loro talento, il messaggio di unione nell'impegno volto all’applicazione dei diritti umani universali.
Nel corso della serata è stato presentato l’accordo di condivisione e collaborazione - sancito presso il Lavra di Kiev lo scorso ottobre - fra l’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza Onlus e l'ONG ucraina United Planet Foundation, agenzia di Società Civile presso l'Economic Social Council delle Nazioni Unite, partner di "UNITED FOR HUMAN RIGHTS 2016". La firma dei due rispettivi presidenti, Oleksndr Kozlovskiy e Fiorella Cerchiara, ha segnato l'affermazione di un impegno comune in attività di ricerca, tutela e diffusione in tema dei Diritti Fondamentali dell'Uomo, anche presso la Commissione Diritti Umani nei meeting delle Nazioni Unite a New York, Ginevra e Vienna.
Il momento istituzionale è stato arricchito dalla straordinaria esibizione dell’ucraina Yulia Merkudinova, apprezzato soprano di fama internazionale.

Il concerto di beneficenza e le attività di United for Human Rights si sviluppano sotto l’egida di entità alacremente dedicate alla diffusione della conoscenza e garanzia dell’applicazione dei principi della Dichiarazione Universale: l’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza Onlus e il Dipartimento Diritti Umani della Chiesa di Scientology
Il ricavato è stato devoluto alla realizzazione di progetti nazionali e internazionali  per garantire il diritto alla vita e all’istruzione.

Friday, July 22, 2016

DIRITTI UMANI: CONSAPEVOLEZZA E APPLICAZIONE


Fin dalle sue prime ricerche sulla mente e sullo spirito umano, L. Ron Hubbard, mise l’accento sul fatto che libertà e miglioramento spirituale sono mete irraggiungibili per coloro ai quali vengono negati i diritti umani più fondamentali.

Per questa ragione, egli scrisse il Codice di uno Scientologist, invitando tutti i fedeli della religione ad impegnarsi nel “sostenere sforzi davvero umanitari nel campo dei diritti dell’Uomo”. Quel codice pose le basi per quello che divenne in seguito un movimento internazionale di sostenitori dei diritti umani per tutte le persone, senza distinzione di ceto sociale, appartenenza etnica o religiosa. 

Oggi, Scientologist presenti in cinque continenti collaborano con enti governativi e organizzazioni non governative per generare una consapevolezza su vasta scala della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, promulgata dalle Nazioni Unite nel 1948, il più importante documento al mondo sui diritti umani, e fare in modo che sia messo in pratica.

La Chiesa di Scientology di Milano, in Viale Fulvio Testi 327, può fornire tutte le informazioni sulle attività in corso attraverso il suo centro informativo multimediale.
Contatti: affaripubblicimilano@churchofscientology.net

 

Monday, July 11, 2016

CONTINUA IL SOSTEGNO PER IL PROGETTO UNITED FOR AFRICA

Continua il progetto United for Africa sostenuto dalla Chiesa di Scientology e dall'Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza ONLUS. 




L'Associazione si sta preparando da giorni e continua a farlo in queste ore per il prossimo tour in Ghana, dove sarà possibile consegnare materiali scolastici e giocattoli in diversi villaggi per garantire il diritto all'istruzione e il diritto al gioco a migliaia di bambini.

Il progetto “UNITED for Africa” nasce con lo scopo di garantire un futuro al continente africano portando aiuti concreti. Il Progetto si prefi gge di costruire scuole per garantire il diritto all’istruzione, un diritto fondamentale indispensabile per la costruzione di un futuro, e di dare anche altri aiuti necessari come quello di fornire materiale e strutture sanitarie per assicurare il diritto alla vita. Lo spirito è quello di contribuire a mettere questi popoli in condizione di diventare autosufficienti e potersi costruire e mantenere un futuro con le proprie mani.

Monday, June 27, 2016

LA CHIESA DI SCIENTOLOGY FINANZIA UNA CAMPAGNA A LIVELLO INTERNAZIONALE IN FAVORE DEI DIRITTI UMANI


26 giugno - Giornata internazionale di supporto alle vittime di tortura

http://it.humanrights.com/what-are-human-rights/videos/no-torture.html

 


Fin dalle sue prime ricerche sulla mente e sullo spirito l’autore, umanitario e Fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, mise l’accento sul fatto che libertà e miglioramento spirituale sono mete irraggiungibili per coloro ai quali vengono negati i diritti umani più fondamentali. L'impegno in favore dei Diritti Umani, come sanciti dalla Dichiarazione Universale, è un impegno quotidiano per ogni Scientologist. La Chiesa di Scientology finanzia una delle più grandi campagne non-governative a livello internazionale: 30annunci-per30diritti, l'opuscolo e il documentario La Storia dei Diritti Umani, l'opuscolo Che cosa sono i Diritti Umani, un Centro Servizi online disponibili per chiunque ovunque.
  

Nel 1997 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, su raccomandazione del Consiglio Economico e Sociale, ha proclamato il 26 giugno Giornata internazionale in supporto alle vittime di tortura con Risoluzione 52/149. La finalità è quella di sradicare la tortura e favorire l'efficace funzionamento della Convenzione contro la tortura ed altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti del 1984. Nella Convenzione, all’art.1, la tortura è definita:
“qualsiasi atto mediante il quale sono intenzionalmente inflitti ad una persona dolore o sofferenze forti, fisiche o mentali, al fine segnatamente di ottenere da essa o da una terza persona informazioni o confessioni, di punirla per un atto che essa o una terza persona ha commesso o è sospettata aver commesso, di intimorirla o di far pressione su di lei o di intimorire o di far pressione su una terza persona, o per qualsiasi altro motivo fondato su qualsiasi forma di discriminazione, qualora tale dolore o sofferenze siano inflitte da un agente della funzione pubblica o da ogni altra persona che agisca a titolo ufficiale, o su sua istigazione, o con il suo consenso espresso o tacito.”

Tuesday, June 07, 2016

DIRITTO UMANO NUMERO 12

IL DIRITTO ALLA PRIVACY





Nessun individuo potrà essere sottoposto ad interferenze arbitrarie nella sua vita privata, nella sua famiglia, nella sua casa, nella sua corrispondenza, né a lesione del suo onore e della sua reputazione. Ogni individuo ha diritto ad essere tutelato dalla legge contro tali interferenze o lesioni.

Guarda il video del Diritto n. 12 qui: http://it.humanrights.com