Friday, December 13, 2019

“DIRITTI UMANI: A CHE PUNTO SIAMO? PASSATO E FUTURO"


In occasione del 71 ° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il 9 e 10 dicembre 2019 è stato organizzato un convegno di due giorni presso la sede delle  Nazioni Unite al Palais des Nations di Ginevra sul tema "Diritti umani: a che punto siamo? Passato e Futuro"
L’iniziativa è stata co-sponsorizzata dalle Missioni permanenti di
Finlandia, Ghana, Kazakistan, Filippine, Repubblica della Sierra Leone e Timor Est alle Nazioni Unite e organizzata dall'Associazione per i Dirtitti Umani e la Tolleranza Onlus in collaborazione con Fundacion para la Mejora de la Vida, la Cultura y la Sociedad e United Planet Foundation unitamente ad un insieme di 19 gruppi della società civile e rappresentati di diverse religioni.
In questo importante momento di cambiamenti, quando le sfide nel campo dei diritti umani continuano a crescere giorno dopo giorno, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, diventa uno dei documenti più importanti  di tutti i tempi, uno strumento chiave per costruire una cultura di pace.
Il tema del 2019: "Youth Standing Up for Human Rights" è stato sottolineato con particolare attenzione dando un'importanza rilevante al progetto "Youth for Human Rights”, il cui scopo è insegnare ai giovani i diritti umani, in particolare la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite e ispirarli a diventare sostenitori della tolleranza e della pace. Un progetto sostenuto e sponsorizzato dalla Chiesa di Scientology che ha anche visto il Rev. Eric Roux tra i realtori della sessione “Fedi e Diritti Umani”, al fianco di rappresentanti di diverse religioni.
Nell'ambito dell'invito all'azione universale "Stand Up for Human Rights” i 31 Relatori, che sono intervenuti attraversio le Sessioni “Educazione ai Diritti Umani” " Fede e Diritti Umani "e" Buone pratiche per i Diritti Umani ", hanno confermato ancora una volta che lavorare insieme ha portato a miglioramenti per il benessere e la dignità dell’intera umanità.
Numerose le adesioni di relatori e partecipanti tra il pubblico, come numerosi sono stati i progetti concreti che ne sono scaturiti, in una “due gorni” che ha tirato le somme di un passato dal quale si può solo che imparare per creare un Futuro migliore per tutti.


Tuesday, November 26, 2019

SCIENTOLOGY E DIRITTI UMANI

Ispirandosi al Credo scritto da L. Ron Hubbard, la Chiesa di Scientology finanzia e sostiene le attività di una campagna in favore dei diritti umani che ha già raggiunto oltre 10 milioni di persone attraverso 80 diversi paesi.


Anche in Italia, la Chiesa partecipa molto attivamente attraverso attività svolte sul territorio direttamente dai propri volontari, oltre a fiancheggiare altri gruppi ed associazioni con scopi simili. Sono molti coloro che oggi possono usufruire gratuitamente dei materiali informativi ed educativi, grazie al sostegno della Chiesa di Scientology. Sono altrettanto notevoli i risultati che si stanno ottenendo utilizzando i materiali didattici che la Chiesa produce e finanzia, permettendone l'utilizzo per chiunque abbia davvero a cuore un soggetto così importante.



Tra questi molto richiesto è il Kit educativo di Gioventù per i Diritti Umani che contiene:


■ La Guida per l’Insegnante con piani di lezioni, attività, idee per coinvolgere gli studenti nell'insegnamento dei 30 Diritti della Dichiarazione Universale.

■ Il Film La Storia dei Diritti Umani spiega i diritti umani raccontandone storia e sviluppo nel corso del tempo.

■ Annunci di pubblica utilità “30 Diritti, 30 Annunci”

■ Opuscolo Che cosa sono i Diritti Umani? Vengono fornite 24 copie per ogni kit per uso e consultazione da parte degli studenti durante le lezioni.


per tenersi aggiornati sulle varie attività 
della Chiesa di Scientology: 




Tuesday, July 09, 2019

EDUCARE AL RISPETTO TRAMITE I DIRITTI UMANI



Se ne è parlato alle Nazioni Unite nel 16° Summit Internazionale di “Gioventù per i Diritti Umani”. Presenti delegati di 45 nazioni, 7 dall’Italia

Dal 27 al 29 giugno, presso la sede delle Nazioni Unite, a New York, si è svolto il 16° Summit Internazionale di “Gioventù per i DirittiUmani”.

Il summit ha riunito giovani delegati in rappresentanza di 45 nazioni con ambasciatori dell'ONU e leader della società civile per sostenere la loro missione e consentire di realizzare obiettivi per un futuro in cui rispetto, dignità e pace siano valori fondanti della società.

Presenti 7 italiani in rappresentanza di 3 associazioni di promozione e tutela dei diritti umani e dei giovani attivi nel farli conoscere.

Beth Akiyama, direttrice dell'ufficio per le questioni di competenza nazionale della Chiesa di Scientology di Washington DC, nel suo intervento finale ha detto: “Ecco che cosa può fare l'educazione con i materiali informativi di Gioventù per i Diritti Umani incentrati sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Nell'ultimo anno il curriculum completo sui diritti umani è stato fornito a 4.566 insegnanti. Otre 5.800 scuole hanno ottenuto e consegnato il materiale per l'educazione sui diritti umani di Gioventù per i Diritti Umani. Oltre 774.000 giovani hanno ricevuto opuscoli che descrivono gli articoli della Dichiarazione Universale.

Speranza e realizzazione erano i temi comuni di cui si è parlato durante la sessione di apertura del sedicesimo summit, trasmesso in diretta dal 27 giugno nella sala delle conferenze della sede delle Nazioni Unite, a New York. Il programma, organizzato da Youth for Human Rights International, è stato patrocinato dalla Missione permanente di El Salvador delle Nazioni Unite, con l’aiuto delle missioni permanenti delle Nazioni Unite del Ghana, Moldova, Gambia e Sierra Leone.

Nel suo messaggio video ai giovani delegati, il premio Nobel per la pace José Manuel Ramos-Horta, ex presidente di Timor Est, li ha esortati a continuare la loro missione per rendere i diritti umani una realtà.

I giovani delegati e gli ambasciatori che partecipano al summit annuale vengono selezionati in base ai risultati concreti nel risolvere i conflitti, promuovere la parità dei sessi, affrontare il traffico di esseri umani e altre violazioni nei loro paesi.

Il summit ha offerto ai giovani l'opportunità di entrare in contatto con coetanei di altre nazioni e di trarre beneficio dall'esperienza di funzionari e ONG di tutto il mondo che condividono il loro impegno nel promuovere i diritti umani.

Negli ultimi 16 anni il summit si è trasformato in una piattaforma per stabilire partnership e amicizie internazionali con i delegati di oltre 70 paesi.

Youth for Human Rights International (YHRI) è la componente giovanile di Uniti per i Diritti Umani (UHR). È un'organizzazione mondiale no-profit fondata nel 2001 con lo scopo di insegnare ai giovani la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani per ispirarli a diventare sostenitori del rispetto tra le persone di ogni etnia, razza, sesso, fede religiosa ed età.

UHR è ora un movimento internazionale con oltre 150 sezioni e il suo materiale educativo, tradotto in 27 lingue, porta il messaggio dei diritti umani in 195 nazioni. Gli annunci di pubblica utilità di Gioventù per i Diritti Umani e il film didattico “La Storia dei Diritti Umani” vengono trasmessi ogni anno in decine di paesi da centinaia di stazioni televisive.

La Chiesa di Scientology e gli Scientologist sostengono “Uniti per i Diritti Umani” e finanziano il materiale informativo che può, così, essere messo a disposizione gratuitamente in diverse lingue in varie parti del mondo .


Monday, June 24, 2019

LA PRINCIPALE, tra le CREDENZE DI SCIENTOLOGY è la CONVINZIONE che ogni INDIVIDUO abbia determinati DIRITTI INALIENABILI

 
Fin dalle sue prime ricerche sulla mente e sullo spirito umano l’autore, umanitario e Fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, mise l’accento sul fatto che libertà e miglioramento spirituale sono mete irraggiungibili per coloro ai quali vengono negati i diritti umani più fondamentali.

Per questa ragione egli scrisse il Codice di uno Scientologist, invitando tutti i fedeli ad impegnarsi nel “sostenere sforzi umanitari nel campo dei diritti dell’Uomo”. Quel codice pose le basi per quello che divenne in seguito un movimento internazionale di sostenitori dei diritti umani per tutti, senza distinzione di ceto sociale, appartenenza etnica o religiosa. 

Oggi, Scientologist presenti nei cinque continenti collaborano con enti governativi e organizzazioni non governative per generare una più ampia consapevolezza della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, promulgata dalle Nazioni Unite nel 1948, il più importante documento al mondo sui diritti umani, e fare in modo che sia messo in uso.

Sono diverse le iniziative in atto ed altrettanti i risultati: per maggiori informazioni:


 

Wednesday, February 20, 2019

LA CHIESA DI SCIENTOLOGY SOSTIENE I PROGETTI "UNITI PER I DIRITTI UMANI" E "GIOVENTÙ' PER I DIRITTI UMANI" PER PORTARE CONCRETAMENTE LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE ALLA PORTATA DI TUTTI

La Chiesa di Scientology è impegnata dalla sua nascita in progetti umanitari in sostengo della Dichiarazione Universale. I 30 Diritti devono essere ampiamente diffusi, conosciuti ed applicati, oggi più di ieri, in una società sempre più multietnica. Le molteplici diverse culture, lingue, usanze, religioni ecc. devono poter convivere in 
una società che diventa ogni giorno sempre più eterogenea. Oggi più che mai è di fondamentale importanza lavorare insieme per costruire una "cultura del Rispetto".

Questa sono solo alcune delle motivazione che hanno spinto la Chiesa di Scientology a dire di si alla sponsorizzazione dei materiali della campagna "UNITI PER I DIRITTI UMANI" e "GIOVENTU'  PER I DIRITTI UMANI", ad un progetto umanitario, presentato in Italia presso la Biblioteca della Camera dei Deputati dall'Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza.

L'Associazione utilizza già da tempo i materiali finanziati dalla Chiesa, che non solo sostiene questi due progetti, ma da lungo tempo sta dando il suo sostegno anche al progetto finalizzato a portare il diritti all'educazione in Africa "United for Africa" oltre che al progetto "United for Tibetans" che ha portato i due progetti in oggetto alla Comunità Tibetana in esilio in India.

Tuesday, December 11, 2018

LA CHIESA DI SCIENTOLOGY SPONSORIZZA I PROGETTI UNITI PER II DIRITTI UMANI E GIOVENTÙ' PER I DIRITTI UMANI



UNITI PER I DIRITTI UMANI   E GIOVENTU' PER I DIRITTI UMANI  sono Progetti che la Chiesa di Scientology sostienee finanzia, sin dalla loro nascita, in tutto il mondo. 



Durante la Giornata Internazionale dei Diritti Umani è stata rinnovato l'impegno anche durante un evento speciale organizzato dall'Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza onlus presso la sede del Parlamento Europeo a Milano.   

Rendere i diritti umani una realtà ed una delle principali attività da svolgere per costruire una Cultura del Rispetto. I giovani di oggi sono il nostro futuro, crescere i nostri figli con queste basi, non può che contribuire a formare sani e responsabili leader di domani.

Questo è lo spirito con cui la Chiesa ha affrontato questo Settantesimo Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani partecipando a molte iniziative organizzate per le celebrazioni.


Tuesday, December 04, 2018

UNITI PER I DIRITTI UMANI PER RENDERE I DIRITTI UMANI UNA REALTA'


 UNITI PER I DIRITTI UMANI   E GIOVENTU' PER I DIRITTI UMANI  sono progetti che la Chiesa di Scientology sostienee finanzia, sin dalla loro nascita, in tutto il mondo.

Educare sul soggetto dei Diritti Umani è una delle molte attività per rendere i diritti umani una realtà ed una delle principali  per costruire una Cultura del Rispetto. I giovani di oggi sono i leader di domani, crescere i nostri figli con queste basi, fondate su veri sani principi, non può che giovare al nostro futuro.

E' con questo spirito che la Chiesa affronta anche questo Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, durante i preparativi della sua celebrazione che avverranno in tutto il mondo il 10 Dicembre. Per questo settantesimo anniversario, oltre ad iniziative ospitate nelle Chiese di Scientology, saranno molte le altre eseguite in partnership e in sostengo di Associazioni, Gruppi, ed Inidvidui della Società Civile che si apprestano a commemorare questo importantissimo raggiungimento ottenuto il 10 Dicembre 1948.



“L’istruzione dei giovani è ciò che migliorerà questo mondo. Ecco perché ho deciso di sostenere il vostro programma. A Timor Est, Gioventù per i Diritti Umani ha creato un gemellaggio con la Missione di Pace dell’ONU. Non solo ha fornito un aiuto vitale alle Nazioni Unite, sostenendole nell’attuazione della loro missione umanitaria, ma nel farlo ha anche raggiunto il 20% dell’intera popolazione. Semplicemente eccezionale.” Presidente, Consiglio Australiano per l’Istruzione sui Diritti Umani

“Elogio lo scopo di Gioventù per i Diritti Umani di ‘Istruire i giovani del mondo sui diritti umani aiutandoli a diventare dei preziosi sostenitori per la promozione della tolleranza e della pace’. Raccomando caldamente Gioventù per i Diritti Umani agli enti, agli istituti ed alle organizzazioni educative per la gioventù.” Fondatore e Direttore, Amici delle Nazioni Unite

“È confortante vedere membri della Chiesa di Scientology che forniscono un’efficace istruzione sui diritti umani in famiglie, gruppi giovanili e altre organizzazioni di tipo comunitario.” Membro del Congresso, Stati Uniti“Ringrazio la Chiesa di Scientology per aver sviluppato un programma universale di istruzione sui diritti umani. La vostra notevole opera nell’interesse delle generazioni di oggi e di domani è un esempio per il mondo.” Professore di Relazioni Internazionali e di Economia dell’Energia, Francia

“Grazie ai vostri notevoli strumenti di apprendimento ed ai vostri progetti stimolanti per gli studenti, Gioventù per i Diritti Umani internazionale e la sua sezione locale sono voci importanti nel processo educativo sui diritti umani della Liberia.” Vice Presidente, Repubblica della Liberia

“Scrivo per esprimere il mio sostegno all’istituzione della Giornata di Gioventù per i Diritti Umani nella città di Los Angeles. Plaudo agli sforzi della vostra organizzazione nel coinvolgere i giovani di Los Angeles in un dialogo sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Vi ringrazio per il lavoro che state facendo nel promuovere la pace, la tolleranza e lo spirito di cooperazione in tutto il mondo in questi tempi di contrasti e di conflitti.” Membro del Consiglio, 4° Distretto, Los Angeles

“DIRITTI UMANI: A CHE PUNTO SIAMO? PASSATO E FUTURO"

In occasione del 71 ° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il 9 e 10 dicembre 2019 è stato organizzato un co...